Serie C (gir.C), giudice sportivo: 1 giornata di stop a Scavone del Bari. Maita diffidato…



Con riferimento all’ultima giornata del Girone C del campionato di serie C, giocata nello scorso fine settimana, il Giudice Sportivo Stefano Palazzi, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Silvano Torrini, ha reso note le proprie decisioni.

Per quanto riguarda il Bari, l’ammonizione rimediata nel corso del match contro il Latina da Manuel Scavone è costata al numero #29 dei galletti una squalifica di una giornata. Il centrocampista bolzanese era infatti in regime di diffida e il giallo non gli consentirà di essere in campo nella prossima importante gara esterna contro l’Avellino.

II cartellino inflitto invece a Mattia Maita nel corso del match contro i pontini ha prodotto la diffida del motorino siciliano che va a far compagnia ai suoi compagni di squadra Bianco, Di Cesare, Ricci e Terranova.

Nel seguito riportiamo le principali decisioni relative alle squadre del girone C.

SQUALIFICHE CALCIATORI
2 Giornate
: Zito Antonio (Paganese)
1 Giornata: Cinelli Antonio (Catanzaro), Manarelli Davide e Sbampato Edoardo (Paganese), Marconi Ivan (Palermo), Scavone Manuel (Bari), Davi Guido (Juve Stabia), Franchini Simone e Rocchi Gabriele (Monterosi Tuscia), Marsili Massimiliano (Taranto), Lorenzini Filippo (Turris), Gelonese Luca (Vibonese).

AMMENDE
€ 1.000 PAGANESE per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’avere, al 36°minuto del secondo tempo di gioco, fatto esplodere un petardo di elevata potenza all’interno del settore da loro occupato. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S., considerato che non si sono verificate conseguenze dannose e che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta (r. proc. fed, r. c.c.).
€ 500 AVELLINO per fatti violenti e contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza commessi dai suoi sostenitori, consistiti nell’avere divelto 12 seggiolini all’interno della tribuna del settore ospiti, come da documentazione fotografica. Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti e che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta (r. proc. fed, r. c.c., obbligo di risarcimento se richiesto).
€ 500 FOGGIA per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza posti in essere dai suoi sostenitori consistiti nell’aver lanciato, al 57°minuto un limone nella metà campo al momento occupata solo dal portiere della squadra ospite e senza che il lancio fosse indirizzato verso alcuna persona. Valutate le modalità della condotta e considerato che non si sono verificate conseguenze dannose, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, e 26 C.G.S (r. proc. fed, r. c.c.).





About Redazione barinelpallone 3478 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*