Il Bari cade a Palermo: decide Marconi nel finale. Cheddira espulso…



Share

Nella seconda giornata del girone di ritorno del campionato di serie B, il Bari rimedia una sconfitta di misura a Palermo davvero difficile da digerire. Il gol decisivo subito nel finale e l’espulsione di Cheddira all’inizio del recupero stroncano i galletti che avevano fino ad allora meritato ampiamente il pareggio.

FORMAZIONI
Mister Mignani non può contare sugli indisponibili Scheidler, Bosisio e Galano e in difesa conferma la coppia centrale formata da Di Cesare e Vicari e i due laterali Dorval e Mazzotta. Il ruolo di play di centrocampo è come al solito affidato a Maiello, affiancato da Maita e Benedetti. Sulla trequarti si piazza Folorunsho, a sostegno delle due punte Cheddira e Ceter, preferito ancora una volta ad Antenucci.
Mister Corini deve fare i conti con diversi indisponibili tra cui Gomes e Stulac a centrocampo e Vido ed Elia in attacco. In difesa, la scelta ricade sui tre centrali Mateju, Nedelcearu e Marconi, mentre Segre occupa la cabina di regia a centrocampo, affiancato da Saric e Damiani. Sulle corsie esterne agiscono Valente e Sala, con Di Mariano e Brunori a comporre il reparto avanzato.

LA GARA
Primo tempo
– In avvio di gara il Bari si rende subito pericoloso con Ceter che raccoglie prontamente un cross basso di Mazzotta dalla sinistra e sotto porta costringe Pigliacelli alla deviazione in angolo. Il Palermo risponde al 10’ con una conclusione fuori misura di Damiani, ma i rosanero non riescono a minacciare più di tanto la porta biancorossa, anche grazie al gioco ordinato dei pugliesi che si scoprono poco , senza rinunciare a delle sortite offensive. Nonostante un tentativo di Folorunsho al 23’ che si spegne sul fondo, il match è molto equilibrato. Al 35’ la gara ha però un sussulto: Brunori è servito da un colpo di testa di Sala e conclude con potenza, ma Caprile devia in angolo. L’attaccante di casa si ripete al 41’ e stavolta il suo sinistro termina oltre la traversa. Prima dell’intervallo, Benedetti serve Ceter e un’indecisione tra Marconi e Pigliacelli consente all’attaccante di effettuare un tocco che per poco non porta al vantaggio ospite.
Secondo tempo – I galletti rientrano in campo con Salcedo al posto di Ceter ed è proprio l’italo colombiano a farsi notare immediatamente con un tiro che impegna a terra Pigliacelli. Il Bari insiste e crea altre due ghiotte occasioni col suo bomber più prolifico. Al 12’ Cheddira ci prova di destro da fuori, ma Pigliacelli si fa trovare pronto. Il portiere siciliano si ripete due minuti dopo, quando Dorval innesca Cheddira che da solo entra in area e tira senza fortuna: anche stavolta Pigliacelli si dimostra un baluardo invalicabile. Mignani inserisce Pucino e Mallamo al posto di Dorval e Maita e, immediatamente dopo, Folorunsho alza troppo la mira dalla sinistra. Entra anche Botta proprio al posto di Folorunsho e al 34’il Bari sfrutta male un contropiede invitante. Un minuto dopo Botta calcia di destro, ma la palla si impenna troppo e al 37’ arriva la beffa. Davanti a Caprile, Tutino cicca la palla ed è Marconi più lesto di tutti a battere a rete e a firmare il vantaggio palermitano. Mignani si gioca la carte Antenucci, richiamando in panchina Maiello, ma è Cheddira a rovinare tutto al 44’ quando dà una gomitata a Saric e si fa espellere per doppia ammonizione, dopo aver beccato il cartellino giallo solo pochi minuti prima. Nonostante i 5’ di recupero, il match non ha più nulla da dire e il Bari torna a casa a mani vuote.

Tabellino
PALERMO-BARI 1-0
PALERMO
(3-5-2): Pigliacelli; Mateju, Nedelcearu, Marconi; Valente (dal 29′ st Tutino), Saric, Damiani (dal 19′ st Broh), Segre, Sala; Brunori (dal 41′ st Soleri), Di Mariano (dal 41′ st Bettella). A disposizione: Grotta, Massolo, Lancini, Orihuela. Allenatore: E.Corini.
BARI (4-3-1-2): Caprile; Dorval (dal 21′ st Pucino), Di Cesare, Vicari, Mazzotta; Maita (dal 21′ st Mallamo), Maiello (dal 38′ st Antenucci), Benedetti; Folorunsho (dal 33′ st Botta); Cheddira, Ceter (dal 1′ st Salcedo). A disposizione: Frattali, Polverino, Zuzek, Terranova, Ricci, Lops, Bellomo. Allenatore: M.Mignani.
ARBITRO: sig. L.Massimi della sez. di Termoli. Assistenti: sig. D.Moro della sez. di Schio e sig. M.Cecconi della sez. di Lovere.
RETI: al 37′ st Marconi (P).
AMMONITI: Damiani, Saric e Sala (P); Maita, Mazzotta e Benedetti (B).
ESPULSI: al 44′ st Cheddira (B) per doppia ammonizione.
NOTE: pioggia intermittente e vento forte, terreno in buone condizioni; angoli: 10-2 per il Palermo; recuperi: 0′ pt e 5′ st; le due squadre sono scese in campo con un nastro rosso per sensibilizzare la lotta contro la violenza sulle donne.





About Tommaso Di Lernia 679 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*