Momento nero del Bari: il Catanzaro si impone 2-0. Galletti propositivi solo nella ripresa, ma non basta…


Nella ventisettesima giornata del campionato di serie B, il Bari perde a Catanzaro per 2-0 grazie alle reti di Vandeputte e di Iemmello. Nel primo tempo i biancorossi esercitano una sterile supremazia territoriale, ma di fatto sono davvero poche le occasioni degne di nota. Nella ripresa i galletti giocano con maggiore piglio, ma un pizzixo di sfortuna non permette loro di agguantare il pari. La rete nel finale taglia le gambe ad una squadra ancora alla ricerca di una propria identità. E della propria dimensione.

FORMAZIONI
Mister Iachini recupera Di Cesare dopo la squalifica, ma deve fare a meno degli infortunati Kallon, Maita, Diaw e Koutsoupias. Il tecnico cambia modulo, adotta il 3-4-1-2 e in  difesa, davanti a Brenno, piazza Matino, Di Cesare e Vicari. Nel fulcro del centrocampo si piazzano Lulic e Benali, con Pucino e Ricci a presidiare le fasce. Nel tandem offensivo trovano spazio Nasti (preferito a Puscas) e Menez, supportati alle loro spalle da Sibilli.
Mister Vivarini deve fare a meno degli squalificati Biasci, Scognamillo e Veroli, ma recupera Brighenti e Pontisso. Davanti a Fulignati ci sono i centrali Brighenti e Antonini, mentre lateralmente si sistemano Situm e Krajnc. Al centro della linea mediana trovano spazio Petriccione e Verna, affiancati da Sounas e Vandeputte, mentre la coppia d’attacco è composta da Iemmello e Ambrosino.

LA GARA
Primo tempo
– I galletti partono bene e Lulic per poco non va a segno dopo neanche un minuto, facendosi parare il tiro da Fulignati da posizione molto ravvicinata. A gonfiare la rete è invece il Catanzaro che al 4’ si porta in vantaggio grazie ad una grande punizione a giro di Vandeputte. Al 10’ la difesa ospite fa colpevolmente penetrare Iemmello in area e l’attaccante lascia partire un sinistro angolato che Brenno devia provvidenzialmente, sul palo. Al 18’ il Bari reagisce e ci prova con un pericoloso colpo di testa di Nasti sul cross di Pucino. Un tiro di Matino da fuori al 22’ sorvola la traversa, mentre al 26’ i calabresi sfiorano il raddoppio quando Ambrosini serve di esterno Sounas che manda fuori davanti a Brenno. Fino all’intervallo non si registrano altre emozioni.
Secondo tempo – Nella ripresa si vede un Bari più deciso e al 10ì una punizione di Pucino va non molto lontana dall’incrocio dei pali. Un minuto dopo Fulignati si fa trovare pronto sul tentativo di Lulic, ma i galletti insistono. Ricci alza troppo la mira, mentre Sibilli e Menez non impegnano eccessivamente il portiere calabrese. Iachini decide di fare qualche cambiamento e inserisce Dorval e Puscas al posto di Ricci e Menez e al 24’ Di Cedare è sfortunato a colpire la parte superiore della traversa con un destro a giro da dentro l’area al termine di un’iniziativa personale insistita. Vicari si fa ammonire e salterà la prossima gara perché già diffidato, prima che anche Morachioli ed Edjouma facciano il loro ingresso in campo rilevando Nasti e Lulic. Di Cesare non inquadra la porta e, subito dopo, il Catanzaro raddoppia: Iemmello approfitta al 33’ di un’indecisione tra Pucino e Brenno e quasi dal fondo deposita in rete a porta libera nonostante l’estremo tentativo di salvataggio di Dorval. Il 2-0 pesa come un macigno sulle teste dei biancorossi che privano invano a cercare il gol con Puscas di testa. I 4 minuti di recupero servono a poco. Il Bari rimedia la seconda sconfitta consecutiva e vanifica di fatto le due vittorie casalinghe d’esordio di Iachini sulla panchina pugliese.

Tabellino
CATANZARO-BARI 2-0
CATANZARO
(4-4-2): Fulignati; Situm, Brighenti, Antonini (dal 21′ st Miranda), Krajnc; Sounas (dal 1′ st Oliveri), Petriccione (dal 21′ st Pompetti), Verna (dal 41′ st Pontisso), Vandeputte; Iemmello, Ambrosino (dal 34′ st D’Andrea). A disposizione: Sala, Borrelli, Brignola, Stoppa, Donnarumma. Allenatore: V.Vivarini.
BARI
(3-4-1-2): Brenno; Matino, Di Cesare, Vicari; Pucino, Lulić (dal 30′ st Edjouma), Benali, Ricci (dal 22′ st Dorval); Sibilli; Nasti (dal 30′ st Morachioli), Menez (dal 22′ st Puscas). A disposizione: Pissardo, Zuzek, Dachille, Guiebre, Acampora, Maiello, Bellomo, Achik. Allenatore: G.Iachini.
ARBITRO
: sig. I.Pezzuto della sez. di Lecce. Assistenti: sig. M.Vigile, della sez. di Cosenza e sig. F.Votta della sez. di Moliterno.
RETI
: al 4′ pt Vandeputte (C), al 33′ st Iemmello (C).
AMMONITI
: Brighenti e Vandeputte (C); Di Cesare, Vicari e Benali (B).
NOTE
: cielo coperto e a tratti nebbioso, terreno in buone condizioni; spettatori: 9.858 (di cui:  paganti,  abbonati e 750 tifosi ospiti); angoli: 3-2 per il Bari; recuperi: 3′ pt e 4′ st; la gara è iniziata con un quarto d’ora di ritardo a causa della nebbia.






About Tommaso Di Lernia 734 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*