Bari: male la prima di Supercoppa! Non basta il lampo di D’Errico e il Sudtirol espugna il “San Nicola”…



BARI – Nella prima giornata del triangolare che assegnerà la Supercoppa Lega Pro, il Bari perde in casa contro il Sudtirol per 2-1, nonostante il vantaggio iniziale maturato grazie ad un’invenzione di D’Errico.

LE FORMAZIONI
Mignani schiera in difesa la coppia centrale costituita da Gigliotti  e capitan Di Cesare mentre sulle fasce ci sono Belli e Ricci. A centrocampo, ai fianchi di Maiello, agiscono Maita e D’Errico, mentre sulla trequarti è Mallamo a supportare la coppia d’attacco composta da Simeri e Cheddira.
Mister Javorcic si affida all’unica vera punta Fischnaller , supportato da Galuppini e Rover. In difesa si sistemano De Col, Vinetot, Zaro e Fabbri, mentre i tre di centrocampo sono Moscati, Eklu e H’Maidat.

LA GARA
Primo tempo
– A farsi vedere ad inizio gara è subito la squadra ospite al 5′ con Galuppini che non centra lo specchio della porta, mentre qualche minuto più tardi Polverino deve intervenire prontamente sul colpo di testa di Zaro. Risponde il Bari con un acrobazia non riuscita di Simeri su assist di Mallamo, ma col passare dei minuti il ritmo è sempre più compassato. Al 26′ Maita spedisce sul fondo, ma due minuti più tardi i trentini colpiscono un palo con Fischnaller che ci prova dal limite di destro senza fortuna. I galletti non demordono e, dopo un tiro a giro di Simeri leggermente impreciso, al 33′ passano in vantaggio. D’Errico salta un avversario e dai 25 metri fa secco Meli con un’autentica staffilata. Fino all’intervallo c’è da segnalare solo un intervento di Polverino su Rover.
Secondo tempo – Nella ripresa si vede tutto un altro Sudtirol. Al 3′ Moscati colpisce in pieno la traversa su punizione, ma ci pensa De Col qualche attimo più tardi a ristabilire l’equilibrio con un gran esterno destro di prima intenzione dalla distanza che si infila proprio all’incrocio dei pali. I biancorossi di casa provano a tornare in vantaggio con una punizione di Gigliotti deviata in corner. Al 9′ Ricci si fa notare sulla sinistra e mette al centro per Maita che però alza troppo la mira da posizione favorevole. Dopo alcune proteste per un atterramento in area di Cheddira, giudicato regolare dall’arbitro, entra Paponi al posto di Simeri, ma sono i bolzanesi a sfiorare il raddoppio: Moscati effettua un assist perfetto per Vinetot che si ritrova tutto solo davanti al portiere pugliese, ma il suo sinistro sfiora il palo. Il 2-1 però è solo rimandato e giunge al 27′, quando Broh serve Casiraghi con un traversone dalla destra e la girata dell’attaccante ospite beffa Polverino. Mignani prova a rimediare al brutto colpo inserendo Misuraca, Citro, Antenucci e Galano al posto di D’Errico, Mallamo, Cheddira e Maita. Nel finale Antenucci ci prova un paio di volte più o meno dal vertice destro dell’area, ma nel primo tentativo è bravo Meli a deviare, mentre nel secondo la palla termina di poco al lato. Finisce così, ma nessun dramma: il vero obiettivo stagionale è stato centrato brillantemente.

I festeggiamenti dopo l’1-0 di D’Errico
Il pareggio di De Col
Il raddoppio ospite con Casiraghi

Tabellino
BARI-SUDTIROL 1-2
BARI
(4-3-1-2): Polverino; Belli, Di Cesare, Gigliotti, Ricci; Maita (dal 36′ st Galano), Maiello, D’Errico (dal 29′ st Misuraca); Mallamo (dal 29′ st Citro); Simeri (dal 15′ st Paponi), Cheddira (dal 36′ st Antenucci). A disposizione: Frattali, Plitko, Celiento, Bianco, Mazzotta, Terranova, Scavone. Allenatore: M. Mignani.
SUDTIROL (4-3-2-1): Meli; De Col (dal 36′ st Malomo), Vinetot, Zaro, Fabbri; Moscati, Eklu (dal 40′ pt Broh), H’Maidat (dal 21′ st Gatto); Galuppini (dal 21′ st Casiraghi), Rover; Fischnaller (dal 1′ st Odogwu). A disposizione: Poluzzi, Curto, Heinz, Harrasser, Beccaro, Mayr. Allenatore: I. Javorcic.
ARBITRO: sig. E.Scarpa della sez. di Collegno; assitenti: sig. G.Licari della sez. di Marsala e sig. F.Mattia Festa della sez. di Avellino.
RETI: al 33′ D’Errico (B), al 5′ st De Col (S), al 27′ st Casiraghi (S).
AMMONITI:
D’Errico (B).
NOTE:
cielo soleggiato, terreno in ottime condizioni; spettatori: 5.043 (di cui 1 tifoso ospite); angoli: 5-4 per il Bari; recuperi 1’pt, 3’st.





About Tommaso Di Lernia 645 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*