Monopoli, è bis. Scienza vince anche contro l’Akragas: pirotecnico 2-3 e playoff ritrovati

Le altre reti portano la firma di Sarao e Bei. Di Parigi e Salvemini le reti siciliane


Share

Il gabbiano fa bis. Dopo il Fondi, il Monopoli supera anche il fanalino di coda Akragas: il 2018, seppur con qualche sofferenza di troppo, non poteva cominciare meglio. Un ritrovato Sarao, il Bei fresco di rinnovo ed il fedele Mercadante permettono di raccogliere tre punti preziosissimi al ‘De Simone’. Salvezza più vicina da un lato, rientro in zona playoff dall’altro.

MONOPOLI, AVVIO PIMPANTE – Buon avvio di match per il gabbiano, che col passare dei minuti spinge sull’acceleratore e si ritaglia spazi importanti. Grande giocata personale di Mavretic al 27′: lo sloveno, reinventato trequartista, cerca di sorprendere Vono con un bel diagonale. Tale occasione è soltanto il preludio al vantaggio, che si concretizza al 30′. Cross dalla sinistra di Donnarumma, in area si tuffa Sarao di testa. La sua prima conclusione viene prontamente respinta, ma nulla può la retroguardia biancazzurra sulla replica.

SCOPPA, CHE PASTICCIO –
L’1-0 del gabbiano, tuttavia, dura poco. Tra lo sfiorato raddoppio ed il pareggio degli avversari c’è Scoppa. Al 32′ l’argentino sfiora il raddoppio con un diagonale dalla distanza, respinto. Rimedia poi un giallo e commette fallo in area sulla successiva ripartenza dell’Akragas. Atterrato Salvemini, rigore. Spiazzato Bardini (34′). Doppia reazione biancoverde: ancora Scoppa con una punizione a giro (41′), poi è la volta di Rota. Il greco si libera del portiere ma calcia fuori il pallone.

BOTTA E RISPOSTA – Monopoli sotto shock ad inizio ripresa, biancoverdi sorpresi dall’avvio sprint dell’Akragas. Ci pensa Parigi, uno che due anni fa – ai tempi del Cosenza – aveva provocato l’esonero di Tangorra. Anche in questo caso il vantaggio per 2-1 è di brevissima durata: già al 51′ i biancoverdi trovano il pareggio. Cross dalla destra ribattuto, ma il pallone resta in area. Si avventa su di esso il difensore Bei, che con una fine botta a parabola sorprende Vono, immobile nella circostanza. Poi girandola di cambi per entrambe, con in mezzo un tentativo di Vicente dalla distanza (66′) parato da Bardini in due tempi.

RISCOSSA MERCADANTE, E’ BIS –
Il minuto della svolta è il 77′: cross di Sounas da corner in area, pallone respinto e tiro dal limite di Scoppa. La conclusione dell’argentino – comunque efficace – viene deviata in rete da Mercadante, in posizione regolare. E tre minuti dopo, all’80’, un interessante pallonetto impedisce al gabbiano di centrare il 4-2. Questione di attimi. I minuti passano, la reazione del sicialiani è poco effiace. Cosi si può brindare alla seconda vittoria consecutiva. Scienza assapora ancora il piacere dei tre punti.

Tabellino
Stadio ‘De Simone’ – Siracusa (campo neutro)
AKRAGAS-MONOPOLI 2-3 (primo tempo 1-1)
AKRAGAS (4-2-3-1): Vono; Scrugli, Danese, Pisani, Russo (79′ Moreo); Vicente, Carrotta (60′ Navas); Longo, Salvemini, Franchi (60′ Gjuci); Parigi (79′ Saitta). A disposizione: Amella, Lo Monaco, Petrucci, Ioio, Canale, Bramati, Moreo. Allenatore: Di Napoli.
MONOPOLI (3-4-1-2): Bardini; Ferrara, Bei (70′ Longo), Mercadante; Rota (60′ Tafa), Sounas, Scoppa,  Donnarumma (83′ Bacchetti); Mavretic (70′ Russo); Sarao, Genchi (83′ Cappiello). A disposizione: Bifulco, Convertini, Lanzolla, Ricucci, Zampa. Allenatore: Scienza.
ARBITRO: sig. Miele di Torino (assistenti: Netti e Berger).
RETI: 30′ Sarao (M), 34′ rig. Salvemini (S), 49′ Parigini (S), 51′ Bei (M), 77′ Mercadante (M).
AMMONITI: 32′ Scoppa (M).
NOTE: recuperi: 0’pt; 4’st.






About Domenico Brandonisio 2272 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*