Bari, Neglia e Floriano incantano il San Nicola! Contro la Sancataldese è 4-1

I biancorossi di mister Cornacchini iniziano con una rotonda vittoria il proprio campionato interno


Share

BARI – Inizia nel migliore dei modi il campionato interno di serie D del Bari che da continuità alla vittoria all’esordio contro il Messina piegando al San Nicola la Sancataldese con un netto 4-1. E il risultato non fa una grinza vista l’abissale differenza dei valori visti in campo. Cornacchini schiera il solito 4-3-3 e si affida alle geometrie di Bolzoni al centro del campo, nonché alla dinamicità e prolificità del trio d’attacco composto da Floriano, Simeri e Neglia.

Il Bari inizia a spron battuto, ma la prima vera occasione da gol la creano gli ospiti al 16’ con Ficarrotta che direttamente da calcio d’angolo costringe Marfella all’affannosa respinta sulla linea. Sul ribaltamento di fronte Neglia si incunea sulla fascia destra e sul suo traversone è Floriano ad esplodere un preciso e potente destro che Franza ribatte in tuffo. Poco dopo la mezz’ora il match si sblocca e il merito è tutto di Neglia che raccoglie un passaggio filtrante di Floriano e quasi dalla linea di fondo inventa un rasoterra beffardo che infila l’estremo difensore avversario. La compagine di mister Mascara abbozza una timida reazione che non si traduce però in pericoli per la porta pugliese. Al 40’ il copione del primo gol si ripete: Floriano si beve tre avversari e ci prova dal limite, ma sulla respinta della difesa siciliana ci pensa ancora una volta Neglia a insaccare con un destro a giro sopraffino che va a morire proprio nel sette. I galletti non sono paghi del raddoppio e, prima del riposo, sfiorano il tris con una conclusione leggermente imprecisa di Floriano da posizione defilata.

In apertura di ripresa Floriano impreziosisce ulteriormente la propria prova maiuscola scaldando i guanti di Franza con una botta al volo sulla quale il portiere isolano deve rifugiarsi in corner. Al 6’ l’attaccante di casa fa finalmente centro involandosi indisturbato verso la porta verde amaranto e, dopo aver superato in scioltezza Il numero uno siciliano, depositando comodamente in fondo al sacco a porta sguarnita. Al quarto d’ora la Sancataldese prova a riaprire le sorti della sfida: Ficarrotta è sgambettato in area da Mattera e per il signor Gallipò ci sono gli estremi per il penalty che la stessa punta caltanisettese trasforma firmando il 3-1. Mister Cornacchini ricorre ad una doppia sostituzione per dare maggiore equilibrio alla sua formazione e richiama in panchina Floriano e Langella per inserire Bollino e Piovanello. A ridosso della mezz’ora, in una fase di stanca della partita, è Pozzebon a rilevare Simeri. Al 38’ il Bari fa addirittura poker e di fatto chiude le ostilità. Ad annientare ogni velleità siciliana è Piovanello che ribadisce in gol una palla calciata in diagonale da Bollino e rintuzzata momentaneamente da Franza. Proprio negli ultimi secondi del match, prima Aloia e poi Zappala provano a bucare nuovamente Marfella, ma il portiere biancorosso non si fa trovare impreparato e blocca a terra in due tempi.

Termina così, dopo 4 minuti di recupero, davanti ad una cornice di pubblico davvero da serie A. Più di 12 mila spettatori non si vedono a volte neanche nella massima serie, a dimostrazione di quanto il Bari sia una sorta di marziano catapultato in una categoria davvero lontana anni luce dalla propria realtà. Un primo posto a punteggio pieno che rappresenta il miglior viatico possibile per cominciare una stagione che si preannuncia inevitabilmente d’attesa. Di tempi migliori. Di momenti all’altezza di una tifoseria che, nonostante tutto, nonostante le umiliazioni subite e i dispiaceri incassati, è sempre lì. A gridare la propria passione e il proprio amore viscerale verso dei colori che continuano a scaldare il cuore.

Tabellino
Stadio San Nicola – 2° giornata di serie D
BARI-SANCATALDESE 4-1
BARI: Marfella, Aloisi, Mattera, Cacioli, D’Ignazio, Langella (dal 22’ st Piovanello), Bolzoni (dal 42’ st Feola), Hamlili, Floriano (dal 22’ st Bollino), Simeri (dal 27’ st Pozzebon), Neglia (dal 37’ st Di Cesare). A disposizione: Siaulys, Nannini, Liguori, Gloria. Allenatore: Cornacchini.
SANCATALDESE: Franza, Florio, Zappala, Di Marco, Maimone, Costanzo (dal 26’ st Bruno), Di Stefano, Giarruso (dal 23’ st Di Grazia), Ficarrotta, Lo Giudice (dal 12’ st Aloia), Condorelli. A disposizione: Manno, Tosto, Santangelo, Calabrese, Cocuzza, Mosca. Allenatore: Mascara.
ARBITRO: sig. Gallipò di Firenze.
RETI: al 31’ e 40’ pt Neglia (B), al 6’ st Floriano (B), al 16’ st rig. Ficarrotta (S), al 38’ st Piovanello (B).
AMMONITI: Hamlili (B).
NOTE: angoli: 7-4 per la Sancataldese; spettatori: 11.272 (di cui 6.562 abbonati e 4.710 paganti); recuperi: 2’ pt e 4’ st.






About Tommaso Di Lernia 246 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*