Super Bari inarrestabile: bottino pieno a Gela , ennesimi 3 punti e fuga in classifica.

Grandissima vittoria dei biancorossi in quel di Gela



Un Bari con il minimo sforzo ottiene il massimo risultato vincendo la partita contro il Gela allo stadio Vincenzo Presti. Un match che il Bari vince non solo imponendosi sul campo ma mettendo cuore e carattere in un campo ostico, a porto chiuse in un silenzio surreale.


Diverse novità nella formazione ufficiale scelta da mister Giovanni Cornacchini per il suo Bari. Confermata la sensazione della vigilia: turno di riposo per Brienza, sostituito nel 4-2-3-1 da Neglia. Fuori anche Hamlili, rilevato da Langella, che gioca insieme a Piovanello, dal 1′. In difesa fuori sia Nannini che D’Ignazio: spazio a Mattera da terzino sinistro, con il rientro di Cacioli al centro della retroguardia. In avanti Simeri la spunta su Pozzebon.

Fischio d’inizio alle 14:30; dirige l’incontro il signor Delrio.

Inizia il primo tempo e Bari subito avanti.

2′ Simeri scatta sul filo del fuorigioco supera i difensori biancazzurri tiro in diagonale, para Castaldo.

6′ Punizione per la formazione ospite: Neglia si incarica della battuta, la palla sbatte sulla traversa.

22′ Ragosta ci prova direttamente su calcio d’angolo, la palla finisce sull’esterno della rete.

Al 31′ Punizione per il Gela: alla battuta Mannoni: palla in mezzo non agganciano per il tapin vincente, prima Ragosta e poi Sicignano.

 41′ Scambio Piovanello – Simeri, palla per Cacioli che ci prova con un tiro a volo, la sfera va oltre la traversa. L’arbitro concede due minuti di recupero. FINE PRIMO TEMPO.

Inizio secondo tempo, cambio per il Gela : entra Sowe ed esce Dieme.

51′ – BARI IN VANTAGGIO: ottimo spunto sulla sinistra di Floriano, che si accentra col destro e trova un cross preciso per la testa di Simeri, che stavolta non sbaglia. GELA 0 BARI 1.

Bari scatenato un minuto dopo ,vicino al raddoppio con l’incursione di Neglia, bloccato da Castaldo sul primo palo.

62′ – Cambio nel Bari: fuori Floriano, dentro Brienza. Per il Gela entra Burato e Bonanno.

65′ – RADDOPPIO DEI BIANCOROSSI. Grandissimo gol del Bari; tiro dai 25 metri di Langella che fulmina il portiere del Gela: GELA 0 BARI 2

67′ – Occasione per il Gela.Sowe buca centralmente la difesa del Bari, salta Marfella ma Mattera spazza sulla linea. Si resta 0-2

70′ – Cornacchini decide di coprirsi: nel Bari out Piovanello, in Nannini. Nel Gela entra Federico

78′ – Altro cambio per il Bari: fuori Neglia, dentro Hamlili.

80′ – Azione offensiva per il Gela , Rischia in area Cacioli, a gamba alta su Sowe. Per l’arbitro Delrio non c’è rigore ma solo un cartellino giallo per proteste a Schisciano

85′ – Forcing finale dei siciliani, che però sbattono sull’attenta difesa barese e pochi minuti dopo incredibile errore di Sowe a due passi dalla porta tira la palla oltre la traversa L’arbitro assegna 4 minuti di recupero

90+2′ tiro di Bonanno in diagonale la palla sfiora il palo alla sinistra del portiere pugliese.

90 + 4′ : L’arbitro fischia la fine del match: Il Bari batte il Gela con il risultato di 2-0.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Bari (4-2-3-1): Marfella; Turi, Cacioli, Di Cesare, Mattera; Bolzoni, Langella; Piovanello, Neglia, Floriano; Simeri. A disposizione: Maurantonio, Hamlili, Feola, Hamlili, Nannini, Bollino, Liguori, Mutti, Pozzebon. All. Cornacchini

Gela (4-3-3): Castaldo; La Vardera, Sicignano, Brugaletta, Misale; Schinnano, Mannoni, Mauro; Alma, Diemè, Ragosta. A disposizione: Pizzardi, Mileto, Caruso, mengoli, Burato, Federico, Montalbano, Sowe, Bonanno. All. Zeman





About Redazione barinelpallone 2317 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*