Rende-Bari, le pagelle dei biancorossi: Antenucci bomber vero, Di Cesare comanda la difesa



E’ stata una giornata ricchissima di gol, ben 37, e le prime 5 della classifica continuano a vincere.


La capolista ha travolto sul campo abruzzese quel Teramo che sette giorni prima aveva strappato un punto al “San Nicola”, realizzando 3 gol in 90′, così come hanno fatto anche Ternana, Monopoli e Bari. Solo il Potenza é andato in gol 1 sola volta, e per giunta in pieno recupero.

Considerato il ritmo assai sostenuto che riescono a mantenere tutte le migliori squadre, solo qualche passo falso può modificare la classifica.

Diamo un voto alla prestazione dei galletti vittoriosi ieri a Vibo Valentia contro il Rende.

FRATTALI
6,5semaforo_verde
  Il portiere ha festeggiato il 34esimo compleanno conservando inviolata la propria porta per la quarta trasferta consecutiva. Sono saliti a 377 i minuti trascorsi senza subìre gol lontano dal “San Nicola”. SEMPRE PRESENTE
BERRA
6,5semaforo_verde
  Grazie all’evanescenza degli attaccanti calabresi, il difensore ha potuto spingersi spesso in avanti, servendo cross per i compagni ma cercando anche, senza fortuna, la conclusione personale. UN GLADIATORE
SABBIONE
6,5semaforo_verde
  Nessun problema per marcare gli avversari. Ha vissuto un pomeriggio molto tranquillo. NON REGALA NIENTE
DI CESARE
6semaforo_verde
  Ha fatto buona guardia davanti a Frattali e non ha fatto passare nessuno. Nel finale ha chiesto il cambio probabilmente per un problema muscolare. COMANDA LA DIFESA
ESPOSITO
S.V.semaforo_giallo
  Ha sostituito Di Cesare a dieci minuti dalla fine. E’ stato l’esordio per il difensore biancorosso che in campo ha saputo nascondere l’emozione. DISINVOLTO
PERROTTA
6,5semaforo_verde
  Anche lui ha goduto di ampia libertà sulla fascia sinistra, considerata la scarsa consistenza dell’attacco calabrese, ed ha potuto raddoppiare spesso con Schiavone nelle proiezioni offensive. DIGA INSORMONTABILE
HAMLILI
7semaforo_verde
  Quando c’è lui in campo, la squadra appare decisamente equilibrata. Dopo l’uscita di Bianco, è stato il punto di riferimento a metà campo per i compagni. TRASCINATORE
AWUA
S.V.semaforo_giallo
  Ha giocato 5 minuti più il recupero, rilevando Hamlili. Era l’ex di turno.                                                                      
BIANCO
6,5semaforo_verde
  E’ il vertice più arretrato del rombo di centrocampo. Si muove con grande naturalezza e macina gioco, cercando non solo lo scambio corto con i compagni, ma effettuando anche lanci smarcanti, come è avvenuto con Simeri in occasione del gol che ha sbloccato il risultato. SALE IN CATTEDRA
FLORIANO
6semaforo_verde
  L’ex foggiano si è rivisto in campo dopo una lunga assenza. Si è schierato nella posizione di Terrani e si esibito in un paio di spunti interessanti, sfiorando anche il gol. A INTERMITTENZAIN CRESCITA
SCHIAVONE
6,5semaforo_verde
  Sembra ormai a suo agio nel ruolo di mezz’ala sinistra. Si allarga spesso sulla fascia sinistra e da quella posizione lancia cross insidiosi nell’area avversaria. AGGRESSIVO E PROPOSITIVO
TERRANI
6semaforo_verde
  Schierato da trequartista, non dimentica di essere un attaccante esterno e spesso si allarga sulle fasce, servendo palloni assai intriganti in area per i compagni. IN CRESCITA
SCAVONE
6semaforo_verde
  Una volta messo al sicuro il risultato, Vivarini h ripresentato anche il centrocampista bisognoso di riacquistare una buona condizione. CONFORTANTE
SIMERI
7semaforo_verde
  Finalmente è tornato al gol dopo 6 giornate, esattamente dalla doppietta ad Avellino. Ha meritato questo premio perché ha puntato a rete con grande caparbietà. SCATENATO
D’URSI
6semaforo_verde
  Pohi minuti dopo il terzo gol, il mister biancorosso ha richiamato Simeri per dare all’attaccante napoletano la possibilità di tornare in campo dopo l’infortunio. PROMOSSO
ANTENUCCI
7,5semaforo_verde
  E’ andato in gol per la quinta giornata consecutiva, realizzando la seconda doppietta stagionale. Prima ha superato in velocità 2 difensori e poi ha trasformato il sesto rigore. Ora è a quota 13 gol ed ha quasi raggiunto il capocannoniere, il reggino Corazza (14). BOMBER VERO
Allenatore: VIVARINI
7semaforo_verde
  Il tecnico biancorosso ha confermato sul campo del Rende quella che ormai appare la formazione-tipo. Questa volta i biancorossi hanno chiuso abbastanza presto la partita, andando al riposo già con 2 gol di vantaggio. Sul 3-0 poi Vivarini ha avviato l’operazione di “recupero”, mettendo in campo gli ex infortunati Scavone e D’Ursi e i “trascurati” Floriano e Awua, oltre all’esordiente Esposito. BUONA GESTIONE DEI CAMBI
Arbitro: Sig. MIELE
7semaforo_verde
  L’arbitro di Nola non ha incontrato eccessiva dfficoltà a condurre in porto una gara abbastanza corretta. Nessuna contestazione particolare hannnno generato le decisioni relative al rigore concesso al Bari e l’espulsione di Rossini per doppia ammonizione. DIREZIONE FACILE





About Peppino Accettura 246 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*