Bari-Avellino, le pagelle dei biancorossi: Laribi indispensabile, Frattali maldestro



Vittoria del Bari e sconfitta della Reggina: questa doppia circostanza non si verificava da oltre un mese, precisamente dal 22 gennaio scorso, quando è stata recuperata la prima giornata di ritorno.

Il distacco dei biancorossi dalla capolista si è ridotto a 7 punti, margine che varia come un elastico e non é facile da recuperare nelle 9 giornate che restano da disputare.

Si é riaperto il campionato per quanto riguarda la promozione diretta? E’ ancora presto per dirlo.

Occorre aspettare qualche altro passo falso degli amaranto contro i prossimi avversari, Picerno, Avellino e Potenza.

Diamo un voto alla prestazione dei galletti impiegati contro l’Avellino da mister Vivarini.

FRATTALI
5semaforo_rosso
  Non ha avuto problemi perché i biancoverdi non hanno mai centrato lo specchio della porta fino al 30′ della ripresa quando ha malamente respinto la conclusione da lontano di Ferretti, favorendo la ribattuta in rete di Albadoro. MALDESTRO
CIOFANI
5,5semaforo_rosso
  L’esterno campano Parisi, diciannovenne, gli ha creato non poche difficoltà e il difensore ha preferito assumere una posizione prudenziale, rinunciando a scendere sulla sua fascia. INSICURO
SABBIONE
6semaforo_verde
  Ha sostituito Di Cesare per farlo rifiatare ma non ha mostrato la consueta sicurezza. A volte incerto, ha rimediato il quinto cartellino giallo che gli fa scattare il turno di squalifica. IRRUENTO
PERROTTA
6semaforo_verde
  Si è fatto sorprendere da Albadoro che ha clamorosamente fallito il pareggio, ma si è fatto perdonare siglando il raddoppio su assist di Antenucci. OPPORTUNISTA
COSTA
6semaforo_verde
  Ha goduto di ampia libertà sulla sua fascia a causa dell’arretramento dello schieramento difensivo campano, ma ha limitato le sue proiezioni effettuando molti lanci, talvolta fuori misura. POCA CONVINZIONE
MAITA
6,5semaforo_verde
  Presidia il centrocampo biancorosso e si distingue per senso della posizione e grinta. AGGRESSIVO E PROPOSITIVO
BIANCO
6semaforo_verde
  Si conferma uomo d’ordine della squadra, efficace nell’interdizione davanti alla difesa e pronto a far ripartire l’azione. Vivarini gli concede un po’ di riposo nel finale. REGISTA
SCHIAVONE
6semaforo_verde
  E’ subentrato a Bianco nell’ultima mezzora di gioco ed è stato molto utile quando la squadra biancorossa ha dovuto difendere il vantaggio minimo. NON SI RISPARMIA
SCAVONE
5,5semaforo_rosso
  Si è impegnato a fondo ma è apparso un po’ lento nei riflessi ed ha perso qualche palla centrocampo favorendo le ripartenze dei giocatori dell’Avellino. SOFFRE IL PRESSING
HAMLILI
6semaforo_verde
  Il rientro in squadra del centrocampista dopo l’infortunio alla clavicola è stato soddisfacente, anche se ha giustamente mostrato un minimo di timore psicologico. IN RECUPERO
LARIBI
6,5semaforo_verde
  Gioca a tutto campo, si infila tra le linee avversarie, batte i calci piazzati, ha cercato il gol direttamente dalla bandierina nel primo tempo e nella ripresa ha calciato la punizione secondo uno schema che ha portato al raddoppio. Non si può fare a meno di lui. INDISPENSABILE
TERRANI
5,5semaforo_rosso
  E’ subentrato a Laribi nel quarto d’ora finale ma non è possibile fare alcun confronto tra i due. FIACCO
SIMERI
6semaforo_verde
  E’ stato l’attaccante biancorosso più pericoloso, ha sfiorato un gol, ne ha segnato un altro in fuori gioco, ha lasciato il campo affaticato. GRANDE IMPEGNO
BERRA
S.V.semaforo_giallo
  E’ entrato in pieno recupero per sostituire Simeri e rinforzare a 5 la linea dei difensori.  
ANTENUCCI
6,5semaforo_verde
  Ha sfuttato una svirgolata di Moreno ed ha sbloccato il risultato con il 19° gol personale, confermandosi capocannoniere del girone, ha fornito uno splendido assist a Perrotta per il raddoppio: che altro gli si può chiedere? DEVASTANTE
D’URSI
5,5semaforo_rosso
  Ha rilevato Antenucci nell’ultimo quarto d’ora ma non è riuscito a mettersi in evidenza, sbagliando anche il controllo della palla in qualche occasione. MAI PERICOLOSO
Allenatore: VIVARINI
6semaforo_verde
  Vivarini può finalmente festeggiare la centesima vittoria in Lega Pro (sono in totale 222 presenze con 74 pareggi e 48 sconfitte), unitamente alla 24^ partita utile consecutiva e alla 6^ vittoria di fila al “San Nicola”. Grazie a questi dati positivi, la squa squadra sta blindando il secondo posto ma non ha abbandonato tutte le speranze di avvicinare la capolista. tuttavia, contro l’Avellino ancora una volta il Bari non é riuscito a chiudre la partita e nel finale ha sofferto per la vivace reazione dei campani. PROBLEMI DI CONCENTRAZIONE IN DIFESA
Arbitro: Sig. CUDINI
6semaforo_verde
  L’arbitro marchigiano, come era facilmente prevedibile, ha lasciato giocare sorvolando su qualche intervento duro di troppo. I giocatori ne hanno approfittato, eccedendo nei battibecchi fa di loro e nelle proteste verso il direttore di gara. In definitiva non é stato commesso alcun errore determinante. TOLLERANTE





About Peppino Accettura 309 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*