LA PRESENTAZIONE DELLA GARA E PRECEDENTI – Bari alla ricerca di 3 punti fondamentali contro la Juve Stabia…



E’ fondamentale la continuità di risultati positivi nei prossimi 2 impegni che vedranno i biancorossi affrontare Juve Stabia nel turno infrasettimanale e Potenza poi, alla vigilia della trasferta di Terni.

Sul terreno di gioco umbro il Bari deve presentarsi nella migliore condizione fisica e psicologica per riscattare l’umiliante sconfitta al “San Nicola” nell’andata ed anche per non perdere terreno nei confronti dei più diretti concorrenti al secondo posto, obbiettivo sul quale deve concentrarsi tutta l’attenzione di Antenucci e  compagni.

Carrera ha finora dimostrato di avere grande coraggio e ottima consapevolezza delle forze che ha a sua disposizione. Contro il Monopoli ha fatto esordire un giovane della formazione “Berretti”, Mercurio, e contro il Foggia ha lasciato tutti gli attaccanti in campo dopo l’espulsione di Maita.

Questi atteggiamenti lo hanno premiato ed hanno riportato l’entusiasmo tra i tifosi e nella squadra, che ha nettamente migliorato il rendimento, nonostante le numerose assenze dovute a infortuni e squalifiche. Da quando Carrera siede in panchina, tre giornate, il Bari ha guadagnato 1 punto su Catanzaro, Ternana e Avellino (che però ha osservato il turno di riposo), e 4 sul Catania, che pure ha giocato una partita in più (il recupero con la Paganese).

I 3 punti contro la Juve Stabia costituiscono un’esigenza primaria per i biancorossi che a questo punto del campionato non possono permettersi distrazioni. Non sarà impresa facile perché contro il Bari tutti raddoppiano l’impegno.

I gialloblu di Padalino, ex colonna del Foggia, a gennaio si sono privati di 2 attaccanti del calibro di Romero e dell’argentino Bubas, ma sono arrivati Marotta dal Vicenza e Borrelli, di proprietà del Pescara come l’uruguaiano Elizaldi.

Nel girone di ritorno, in trasferta, i campani dopo la sconfitta di Monopoli (vincevano 2-0 e sono stati rimontati fino a 2-4) hanno infilato 3 successi consecutivi, ma in casa hanno un po’ stentato, conquistando solo la vittoria sulla Vibonese e 2 pareggi contro Catania e Teramo. Hanno ceduto i 3 punti all’Avellino.

Il bilancio tra reti segnate e subite dai gialloblu è perfettamente pari: 27 in 26 giornate. Sono 13 i giocatori campani autori di almeno 1 gol: i cannonieri con 4 reti all’attivo sono il tarantino Orlando e Romero, ma quest’ultimo a gennaio è stato acquistato dal Bari e girato al Potenza per avere Cianci. A quota 3 sono Mastalli, Bernardocco (3 rig.) e Borrelli, arrivato a gennaio a Castellammare proveniente dal Cosenza ma di proprietà del Pescara; hanno firmato 2 gol Fantacci e Bubas, ma l’argentino ora gioca a Cava ed ha già realizzato altre 3 reti; infine autori di 1 gol a testa sono Garattoni, l’ex biancorosso Marotta, Scaccabarozzi, il danese Troest, Vallocchia e Golfo, ceduto nel mercato invernale al Parma.

I precedenti del Bari a Castellammare di Stabia sono soltanto 3 e si riferiscono a 3 campionati consecutivi di serie B, dal 2011 al 2013. I biancorossi non hanno mai vinto: nelle prime 2 gare sono stati sconfitti, sempre di misura, per 0-1 a ottobre del 2011 e per 1-2 giusto un anno dopo. Fu Caputo a segnare il gol del momentaneo pareggio. A dicembre del 2013 è stata giocata l’ultima partita che si concluse sull’1-1: il Bari fu costretto a rimontare lo svantaggio subìto al 2’ di gioco e il pareggio fu firmato da Marotta che nel gennaio scorso si è trasferito dal Vicenza ai gialloblu. Particolare curioso; in quella partita tra le “vespe” giocò il rumeno Suciu, che dopo aver girovagato in varie squadre, tra cui il Lecce, è tornato da svincolato a Castellammare.   Riepilogando, i biancorossi hanno registrato 1 pareggio e 2 sconfitte, 2 reti segnate e 4 al passivo.

La gara sarà diretta dal sig. Daniele Pederzoni, iscritto alla sezione di Rovereto. E’ alla terza stagione in Lega Pro: ha esordito il 26 settembre 2018 in Triestina-Ravenna 3-0 nel girone B e il suo ruolino riporta 14 vittorie interne, 11 pareggi e 10 successi  per le squadre in trasferta, 170 ammonizioni, 9 espulsioni per doppio cartellino giallo e 3 per rosso diretto, 18 rigori concessi. E’ un arbitro molto deciso ed ha fischiato 2 massime punizioni in 90 minuti in ben 4 partite. In questo campionato è alla tredicesima designazione e non può essere certamente definito “casalingo” in quanto solo 2 volte hanno prevalso le squadre impegnate in casa, 4 sono stati i pareggi e addirittura 6 i successi in trasferta. Ha diretto 3 gare nel girone A (1 pareggio e 2 vittorie esterne), ancora 3 nel girone B (1 successo in casa e 2 fuori) e 6 nel girone C: Catania-Paganese 1-1, Catanzaro-Palermo 1-1, V.Francavilla-Casertana 1-3, Ternana-Turris 2-2, Casertana-Catania 3-2 e Potenza-Foggia 0-1. Ha arbitrato una sola volta il Bari, nel campionato scorso, a Rieti: i biancorossi, guidati da Cornacchini, vinsero 2-1 e Pederzoni concesse un rigore per parte. Nessun precedente con la Juve Stabia.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da SKY SPORT (can. 254) e ELEVEN  SPORTS e in radiocronaca da RADIONORBA. Il fischio d’inizio allo stadio  “Romeo Menti” (terreno di gioco sintetico) è fissato alle ore 17.30.





About Peppino Accettura 352 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*