Vivarini: «Bisogna essere più decisi davanti, più pungenti sulle ripartenze, anche più svegli in alcune situazioni. La classifica? Tutto è ancora possibile…»

Le considerazioni dell'allenatore del Bari dopo il pareggio per 1-1 contro il Teramo



BARI – Al termine della gara contro il Teramo, Vincenzo Vivarini è piuttosto rabbuiato per una vittoria sfumata proprio durante il recupero.


«Molto rammaricato perché non possiamo permetterci il lusso di pareggiare – ha dichiarato il tecnico del Bari – bisogna fare meglio, le partite vanno chiuse. Sotto il punto di vista tattico non posso recriminare nulla, la prestazione è stata buona, contro un avversario temibile, ma occorre migliorare sotto altri aspetti, bisogna essere più decisi davanti, più pungenti sulle ripartenze, anche più svegli in alcune situazioni, la partita era finita, dovevamo tenere palla in avanti».

Come riportato sul sito ufficiale del club, il mister è comunque soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: «Non abbiamo mai lasciato palla libera al Teramo, tenendo il baricentro alto. Siamo un’altra squadra rispetto a qualche tempo fa, molto cresciuta, ma serve più rabbia e più determinazione per portare a casa la vittoria. Chiudere le partite, questo è fondamentale e invece siamo stati troppo blandi in alcune situazioni. Con i cambi avevamo messo più centimetri proprio per evitare situazioni pericolose da calcio piazzato e dalle palle alte. Se le partite rimangono in bilico l’episodio ci sta sempre. Dopo un ottimo primo tempo, bene anche in avvio di ripresa, non c’era più partita. Fino agli ultimi 10 minuti non avevamo rischiato nulla. Loro hanno provato ad andare oltre, buttandosi in avanti con tutti gli effettivi».

L’ultima considerazione dell’allenatore dei galletti ha riguardato la classifica e il campionato a sé che sta disputando una Reggina sempre più capolista e distante ora ben 10 punti dai pugliesi: «E’ chiaro che ogni campionato ha una storia. E’ ancora lunga, nulla è ancora deciso. Anche a Teramo eravamo dietro all’Ascoli di dieci punti a gennaio; tutto è ancora possibile».





About Redazione barinelpallone 2498 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

7 Comments

  1. Il nostro problema è che in attacco segna solo Antenucci..no basta l’impegno di simeri..a gennaio urge un’altro attaccante forte…le partite vanno chiuse con più gol..vedi la Reggina.

  2. Noi siamo Antenucci dipendente .Ne Simeri ne gli altri sono giocatori per vincere i playoff perche il primo posto credo e andato. La nostra maglia e pesante .Serve un altro goleador e un fantasista che fa asist e anche gol

  3. Ci hanno venduto un mercato non all’altezza per vincere la C, se poi ci mettiamo lo stronzata che hanno fatto nel confermare quel cesso di Cornacchini, la frittata è fatta. Dobbiamo puntare tutto sui playoff, a gennaio serve come il pane un’altra punta che faccia gol, un fortissimo centrocampista, anzi due, ed un difensore veloce.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*