Vivarini: «I ragazzi hanno dato tutto, ma dobbiamo fare meglio. Complimenti alla Reggina. Peccato per quei calci piazzati…»

Le dichiarazioni dell'allenatore del Bari al termine della gara contro la Ternana



Nella conferenza stampa tenutasi al termine della gara pareggiata dal Bari contro la Ternana, l’allenatore biancorosso Vincenzo Vivarini ha commentato lucidamente l’esito del match giocatosi al “Libero Liberati”.


Questa la sua analisi a caldo: «È stata una partita vera, intensa, combattuta, giocata tra due ottime squadre. I ragazzi hanno dato tutto in campo, concedendo poco alla Ternana».

Il tecnico abruzzese ha poi messo in evidenza come l’avversario abbia preparato il match in maniera completamente diversa: «Loro non hanno giocato come al solito partendo da dietro, ma si sono affidati alle palle lunghe e risultando assai aggressivi sulle seconde palle».

La prestazione dei suoi ragazzi soddisfa il 53enne di Ari che però ha un cruccio sulla modalità di gol incassati: «Noi abbiamo lavorato bene in fase difensiva, non concedendo praticamente nulla. Ci siamo adattati bene, volevamo tenere nel primo tempo per poi accelerare nella ripresa, con più forza. Peccato perché eravamo riusciti a trovare il vantaggio, ma non avevamo messo in conto i calci piazzati. E’ il terzo nelle ultime due gare, non è da noi».

Circa le decisioni arbitrali, l’ex Ascoli ed Empoli preferisce sfoderare un pizzico di diplomazia: «Voglio analizzare bene gli episodi, forse c’è stato qualche fallo in mischia sui blocchi da rivedere bene. Non mi piace parlare senza rivedere e analizzare gli episodi. Posso parlare della partita contro la Cavese dove non siamo stati fortunati con le scelte arbitrali».

Il mister dei galletti ha quindi spiegato il perché delle sue scelte iniziali: «Tutti devono sentirsi parte importante. E’ normale che in tre partite si faccia qualche variazioni per far rifiatare qualcuno. La scelta di D’Ursi doveva servire ad attaccare la profondità, ma lo abbiamo servito poco e male in qualche occasione. C’è stato qualche nostro errore di troppo in appoggio, ma resta una prestazione positiva, condita da gol di buona fattura, ma non è bastato per vincere. Dobbiamo fare meglio, ma il piglio e la voglia non sono mancate».

In chiusura Vivarini ha mandato un messaggio alla capolista. «Alla Reggina vanno fatti i complimenti per un cammino straordinario – si legge sul sito ufficiale del club – noi dobbiamo crescere e continuare a lavorare, il campionato ha ancora tanto da dire».





About Redazione barinelpallone 2770 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

21 Comments

  1. Sulla nostra fascia destra la Ternana ha fatto quello che voleva conquistando una valanga di punizioni sapendo che Mammarella ha un piede superiore alla media, possibile mai che il mister non sia stato in grado di prendere degli accorgimenti tecnici per evitare ciò. Occhio che se dovessimo andare in B, con questo allenatore si rischia di fare lo stesso errore fatto con Cornacchini, ovvero riconfermarlo per il sol fatto di aver vinto il campionato. E’ vero, siamo secondi, anche se con quello che ha speso il presidente dovevamo essere primi, ma Vivarini non sembra quel fulmine di allenatore che vogliono farci credere. Sta vincendo ma, come lo dicevamo con Cornacchici, lo sta facendo perchè ha una rosa importatate e non quattro gicatorini da bassa C. Qualora dovessimo vincere i playoff, cosa non semplice, ricordiamoci degli errori commessi l’anno scorso nel riconfermare il mister e Scala.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*