Necessaria una vittoria per il Bari nell’esordio della Poule-scudetto contro l’Az Picerno



Dopo 64 anni il Bari torna a giocare per lo scudetto di serie D. All’epoca si chiamava Quarta Serie e la formazione biancorossa, riuscì a conquistare il titolo tricolore dei dilettanti superando nella doppia finale la Cremonese con un pareggio e una vittoria.


 Questa avventura comincia ospitando al “San Nicola” la squadra lucana dell’AZ Picerno, che ha vinto il girone H, superando nel finale l’Audace Cerignola e il Taranto. Il distacco sulla seconda è stato di 3 punti  e non 6 (quelli conquistati sul campo) a causa della penalizzazione subìta per i tafferugli scoppiati nel corso della gara interna contro il Taranto: alcuni giocatori pugliesi furono aggrediti da personale della società lucana.

Il mister biancorosso Cornacchini, appena riconfermato sulla panchina anche per la prossima stagione, presenterà sicuramente la migliore formazione alla ricerca di un’affermazione di prestigio nella poule-scudetto. Intanto sarà interessante questo test contro una squadra che quasi certamente sarà tra gli avversari nel prossimo torneo di serie C.

Inutile dire che sarà necessaria una vittoria per non compromettere il passaggio al turno successivo, le semifinali, cui accedono solo 4 formazioni.

L’AZ Picerno, il cui presidente vive in America, ha concluso il campionato conquistando 81 punti (78 dopo la decisione della Lega) a conclusione di una marcia che si assomiglia tanto a quella dei biancorossi: 1 vittoria in più per i lucani (25 contro 24), stesso numero di pareggi (6) e 1 sconfitta in meno rispetto al Bari (3 contro 4), 2 gol in più realizzati (69 contro 67) e 2 in meno subìti (22 contro 24).   

I rossoblu di Giacomarro hanno vissuto il momento migliore all’inizio del girone di ritorno, quando hanno infilato una serie di 12 vittorie consecutive ed hanno creato i presupposti della promozione.

In trasferta, complessivamente, i lucani hanno ottenuto 11 successi (il più clamoroso a Nola per 4-0) e 4 pareggi (a Vallo della Lucania, Francavilla, Taranto e Savoia). Le sconfitte sono state 2, sui campi di Andria e Cerignola. Hanno segnato almeno 1 rete in 14 partite, restando a secco solo in 3 occasioni, e di contro hanno mantenuto inviolata la prorpia porta in 9 partite, incassando almeno 1 gol in 8 gare.

I marcatori della squadra sono soltanto 12. Guidano la classifica 3 attaccanti, Santaniello (13 gol), Tedesco (12) e Esposito (11), seguiti  dal centrocampista Kosovan (10). Più staccati vengono un altro centrocampista, Pitarresi (7), il difensore Vanacore (5) e gli attaccanti Langone Soumahoro (3) e Gallon (2). Chiudono infine i difensori Caiazza, e Fontana, il centrocampista Lordi e l’attaccante Sambou, tutti con 1 realizzazione a testa.

La gara sarà diretta dalla signora Maria Sole Ferrieri Caputi, iscritta alla sezione di Livorno. Ha iniziato la carriera nel gennaio del 2007 e da dicembre 2018 è stata promossa arbitro internazionale. In questa stagione ha diretto già 27 gare, 3 del campionato nazionale Under 17-18, 1 di Coppa Italia  serie D, 1 del Torneo di Viareggio e 22 di campionato:  1 nel girone D, 2 nei gironi B, E, F e G, 3 nei gironi A, C e I (Turris-Troina 3-1, Città di Messina-Igea Virtus 2-1 e Portici-Turris 2-1) e 4 nel girone H (Bitonto-Granata 5-0, Nardò-Fidelis Andria 0-1, Altamura-Bitonto 2-1 e Fidelis Andria-Fasano 2-1).Nelle 22 presenze in campionato ha fatto registrare 14 vittorie per le squadre di casa, 5 pareggi e 3 successi per le formazioni impegnate in trasferta. Ha decretato 83 ammonizioni, 5 espulsioni e 10 rigori. Il maggior numero di cartellini gialli in 90 minuti è stato di 8, nel corso della partita tra Città di Messina e Igea Virtus. L’incontro sarà trasmesso  in diretta da Antenna Sud, Telebari e Telenorba. Fischio d’inizio allo stadio “San Nicola”  alle ore 16.





About Peppino Accettura 234 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

4 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*