LA PRESENTAZIONE DELLA GARA, ARBITRO E PRECEDENTI – D’obbligo i tre punti per il Bari ospite del Picerno a Potenza…



Dopo meno di due settimane il Bari torna sul terreno di gioco di Potenza, ospite questa volta del Picerno che utilizza il “Viviani” per giocare le partite interne.

C’è una grande attesa attorno alla formazione di Mignani, chiamata a  mostrare quale sia il volto della squadra, quello della gara d’esordio (1-1 sicuramente deludente contro il Potenza) o quello sostanzialmente rinnovato con gli ultimi arrivi dal mercato (frizzante 4-1 contro il neo promosso Monterosi Tuscia).  

Il mister biancorosso continuerà sicuramente a schierare in gran numero i nuovi, anche perché solo giocando è possibile migliorare la condizione atletica e trovare una buona intesa in campo, considerato che la preparazione è iniziata con molto ritardo, a causa dei problemi che si sono verificati già nei primi giorni del ritiro.

Assente Antenucci per un problema fisico, sarà interessante vedere quali saranno le due punte scelte da Mignani e come sarà composta la linea difensiva a quattro, tenuto conto che sono rimasti solo 2 difensori su 8 rispetto all’anno passato.

Ancor più interessante sarà tener d’occhio la prestazione di Di Gennaro e Botta se dovessero eventualmente giocare insieme sin dall’inizio.

La vittoria è d’obbligo per confermare le ambizioni dichiarate e affrontare nelle migliori condizioni di classifica e psicologiche l’altra trasferta consecutiva di Catania.

Il Picerno, comunque, non è da prendere sottogamba: dopo la batosta in Coppa Italia (1-4 a Palermo), l’allenatore Palo ha rivisto qualche cosa e sollecitato rinforzi. E’ arrivato il brasiliano Reginaldo (38 anni compiuti a luglio) che ha già esordito contro il Catanzaro disputando i primi 45’. La squadra potentina è ancora a secco di gol, come Monterosi e Vibonese, ma può vantare la porta tuttora inviolata dopo 180’, primato condiviso solo con il Taranto.

L’avversario dei biancorossi è un’altra matricola. Infatti il Picerno ha disputato la stagione passata in serie D: alla sospensione del campionato 2019-2020 la formazione lucana occupava il 16° posto e si salvò dalla retrocessione battendo il Rende nei playout. Poi però fu declassato all’ultimo posto per illecito sportivo, a tutto vantaggio del ripescato Bisceglie.

Nel girone H nel campionato scorso ha ingaggiato un avvincente duello con il Taranto che è riuscito a conquistare la promozione soltanto all’ultima giornata e con un solo punto di vantaggio sui potentini. I rossoblu hanno poi sconfitto la Fidelis Andria nel playoff. E’ accaduto poi che il Gozzano (Novara), vincente del girone A, abbia rinunciato all’iscrizione alla serie C e il Picerno è stato ripescato, insieme alla Fidelis Andria, e le due squadre sono state inserite nel girone C della terza serie nazionale.

I precedenti tra le due squadre sono pochissimi, appena 3, con 2 successi dei biancorossi in serie C ed 1 pareggio nella poule scudetto di serie D (girone a 3 con l’Avellino), 4 gol segnati dal Bari e nessuno subìto. L’unica gara in trasferta (vittoria per 1-0) è stata disputata il 28 settembre 2019 dalla formazione allenata all’epoca da Vivarini: dei 22 componenti della comitiva biancorossa, compresa la panchina, sono rimasti davvero in pochi, Di Cesare, Bianco, Scavone, Antenucci e Simeri. Fu proprio quest’ultimo a realizzare il gol-partita due minuti prima del riposo.

La gara sarà diretta dal sig. Sajmir Kumara, iscritto alla sezione di Verona. Nato in Albania, l’arbitro ha  già disputato 3 stagioni in serie C dopo aver collezionato 52 presenze in serie D. Nel suo ruolino sono registrate 36 gare nella terza serie nazionale, con 15 vittorie interne, 11 pareggi e 10 vittorie per le squadre impegnate in trasferta, 166 cartellini gialli, 5 espulsioni per doppia ammonizione e 6 rossi diretti e infine 7 rigori concessi. Non può certamente essere considerato un direttore di gara “casalingo” considerato che nel campionato scorso ha concluso le 12 partite dirette con appena 4 successi interni, altrettanti pareggi e 4 vittorie esterne. Le 3 gare arbitrate nel girone C si sono concluse tutte a favore delle formazioni ospiti, nonostante 2 fossero derby campani: Turris-Paganese 0-3, Juve Stabia-Casertana 0-2 e Teramo-Virtus Francavilla 0-1. Il “fischietto” veronese non ha alcun precedente con le due squadre e in questa stagione è all’esordio. Tutti meridionali sono i suoi collaboratori: Emanuele Bocca di Caserta, Giuseppe Pellino di Frattameggiore e il quarto uomo Giuseppe Rispoli di Locri.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta TV  da SKY SPORT (can. 254) e ELEVEN  SPORTS  e in differita da ANTENNA SUD. La radiocronaca diretta sarà trasmessa da RADIOBARI. Il fischio d’inizio allo stadio  “Alfredo Viviani” di Potenza (dimensioni m. 107 x 64, capienza 5.500 posti, superficie sintetica) è fissato alle ore 20.30.





About Peppino Accettura 371 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*